accoltellamento-palmariggi-(1)Rimane in carcere Luigi De Pascalis, il 52enne di Palmariggi arrestato venerdì scorso con le accuse di tentato omicidio e porto abusivo di arma per il ferimento dell’ex paracadutista Angelo De Pascalis, 35enne compaesano del feritore, ricoverato per le ferite subite al “Vito Fazzi”. E’ quanto deciso dal gip Vincenzo Brancato subito dopo l’interrogatorio di convalida svoltosi questa mattina. L’arrestato, difeso dall’avvocato Luigi Corvaglia, ha sostenuto di non ricordare nulla su quanto successo ed è stato, pertanto, piuttosto evasivo nelle proprie dichiarazioni. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Bagnolo, insieme ai colleghi della Compagnia di Maglie, giovedì mattina il 52enne sarebbe uscito dalla propria abitazione per raggiungere il suo bar ma per strada avrebbe incrociato il paracadutista. Tra i due è sorto un alterco e dalle parole si è passati ai fatti in pochissimo tempo. Luigi ha estratto un coltello con una lama di 12 centimetri e ha ferito il 52enne all’addome e al petto sfiorando il cuore. Immediati sono scattati i soccorsi prestati all’uomo trasportato prima a Scorrano e poi a Lecce. per ora l’avvocato difensore dell’arrestato non ha presentato istanza di scarcerazione.

F.O.