CRONACA_carcere borgo san nicola 057Era agli arresti domiciliari, ma poteva usufruire di un permesso per andare a lavorare. Tuttavia, è stato sorpreso lontano dalla sua abitazione, non al lavoro, in compagnia di altre persone. E per lui sono scattate le manette.

È stato riaccompagnato in carcere dagli agenti di polizia Cristian Salierno, 29enne leccese, noto alle forze dell’ordine e coinvolto, nel settembre del 2010, nell’operazione dei carabinieri “Little Devil”, che portò all’arresto di 14 persone, ritenute colpevoli di rapine e spaccio di droga. Al termine del processo, il giovane era stato condannato a 7 anni di reclusione ed al pagamento di una multa di 28mila euro.

Dopo avere informato dei fatti il magistrato di sorveglianza, gli agenti hanno proceduto all’arresto del 29enne, per il reato di evasione, prelevandolo dalla sua abitazione ed accompagnandolo in carcere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 + nove =