ROSSI GIUSEPPAGli ha spruzzato insetticida sul viso con una bomboletta spray e gli ha rubato il cellulare, dileguandosi a bordo di una Matiz. A quel punto il giovane ha chiesto aiuto ai poliziotti che in poco tempo hanno fatto scattare le manette ai polsi della presunta responsabile con le accuse di rapina aggravata, porto di arma bianca e lesioni. Si tratta di Rossi Giuseppa, 50enne leccese, già nota alle forze di polizia.

L’episodio è iniziato intorno alle 5 di questa mattina, quando il giovane è stato aggredito in via San Cesario, mentre a bordo della sua autovettura leggeva un sms, da un individuo, travisato dal cappuccio di una felpa e da un foulard nero, che, dopo avergli spruzzato qualcosa sul viso con una bomboletta spray, lo derubava del suo cellulare.

A quel punto il giovane chiedeva aiuto e veniva accompagnato al pronto soccorso per le cure mediche, dove gli veniva diagnosticata l’inalazione di sostanze chimiche con prognosi di gg. 5 s.c.

Poco dopo l’auto veniva ritrovata, da un’altra volante, in via Fazzi (in prossimità di Piazza S.Oronzo) regolarmente parcheggiata e chiusa a chiave, e sul sedile anteriore destro, un cellulare con batteria tolta e custodia staccata, simile a quello descritto dalla vittima, con accanto una bomboletta di insetticida spray.

Le immediate ricerche permettevano di individuare una persona che usciva da dietro un’edicola in via Trinchese e che, alla vista della Volante, cercava di allontanarsi a piedi frettolosamente in direzione opposta.

L’individuo, travisato con il cappuccio di una felpa e un foulard di colore nero che gli copriva praticamente tutto il volto, veniva immediatamente raggiunto e bloccato, appurando che celava sotto il braccio il “crik” di un’autovettura.

Fatto togliere il foulard dal viso, si constatava trattarsi della Rossi. Durante il controllo, inoltre, la polizia trovava nella tasca destra del giubbotto un pugnale con lama aperta, mentre nella tasca dei pantaloni la chiave dell’auto.

Per la donna si aprivano così le porte di Borgo San Nicola.

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.