A partire dalle 17, in Procura, si terrà un summit per fare il punto sugli esiti degli accertamenti fino ad oggi condotti a Porto Cesareo.

In ballo, davanti al procuratore aggiunto Ennio Cillo, che coordina il pool reati ambientali, e al sostituto Antonio Negro, ci sarà il futuro degli stabilimenti balneari della costa ionica.

All’incontro, che si terrà al primo piano di Palazzo di viale De Pietro, parteciperanno i carabinieri della compagnia di Campi, al comando del capitano Nicola Fasciano, insieme con i colleghi della stazione di Porto Cesareo, i militari della Capitaneria di porto di Gallipoli e gli agenti della Polizia Municipale.

Intanto, oggi stesso, l’assessore all’urbanistica della regione Puglia, Angela Barbanente, ha contattato il primo cittadino Salvatore Albano, per convocare un tavolo in grado di risolvere la delicata situazione.

Il summit è previsto per il 3 maggio, per dare il tempo, all’Amministrazione, di raccogliere tutta la documentazione necessaria per decidere il da farsi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre × 1 =