Il governo Letta riconferma e promuove Il professore Saverio Sticchi Damiani al ministero dell’agricoltura: sarà il capo di gabinetto. Con il governo Monti il professore salentino ha ricoperto il ruolo di vice, ma ora grazie a Nunzia di Girolamo, diventerà il numero uno, il funzionario più alto in carica. Per Saverio Sticchi Damiani, oggi è stato il primo giorno al vertice del Ministero, il suo ex capo sarà trasferito al Ministero dell’Economia. Il professore salentino non è al primo incarico di governo: ha lavorato anche alla presidenza del Consiglio con Boccia e poi ha ricoperto altri incarichi da consigliere all’interno di altri ministeri.

Altro nome che potrebbe entrare nelle grazie del governo Letta e quello di Alfredo Mantovano: sembra che il neoministro Quagliariello abbia proposto di nominare sottosegretario alle Riforme Costituzionali Alfredo Mantovano. L’ex sottosegretario all’Interno, oggi, è al lavoro presso la Corte d’Appello di Roma: l’offerta di un posto da sottosegretario potrebbe metterlo di fronte a una scelta molto difficile. Sarebbe un ritorno alla politica sorprendente, dopo l’addio improvviso dovuto alla scelta di puntare su Monti: per i suoi ex colleghi del PdlPolitica_mantovano alfredo 231 fu un suicidio politico. Sarebbe interessante sapere cosa ne pensa Fitto della proposta di Quaglieriello: nel Pdl sarebbero in molti a mettere il veto sul ritorno di Mantovano.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 + quattro =