2013-4-1-tarta

Nardò- Scongiurato il pericolo di introduzione di specie aliene nel sito della Palude del Capitano.

Le Guardie zoofile dell’A.E.O.P. di Nardò hanno recuperato, purtroppo senza vita, la ormai famosa tartaruga dalle guance rosse che tempo fa era stata abbandonata nella palude da ignoti.

Nei giorni scorsi, un visitatore l’aveva avvistata, probabilmente già senza vita, che galleggiava nelle acque della Palude del Capitano, impigliata in una nassa lasciata nel lago da qualche pescatore di frodo. Stamattina mattina, le Guardie zoofile dell’A.E.O.P., durante un sopralluogo di servizio l’hanno ritrovata.

La tartaruga del tipo Trachemys scripta elegans è una tartaruga acquatica di origine nordamericana ed importata in passato in Europa per scopi hobbistici. Dal 24 ottobre 2001 (Regolamento CE 2087/2001) ne sono vietate le importazioni (anche di ibridi) a tutela della tartaruga palustre europea, l’Emys orbicularis.