Giudiziaria_tribunale cas (5)Il Tribunale del riesame ha disposto i domiciliari per Domenico Giancane, imprenditore 62enne, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sul presunto giro di usura a Monteroni.

Davanti ai giudici delle libertà, i legali hanno impugnato il rigetto della richiesta disposto dal giudice delle indagini preliminari Simona Panzera. Il pm Alessio Coccioli, titolare delle indagini, aveva prestato parere favorevole.

Giancane era in carcere da 6 mesi, nel corso dei quali da tre ordinanze di custodia cautelare, con le accuse di usura pluriaggravata continuata ed esercizio abusivo di attività finanziaria.

Sono molti glli imprenditori della zona che lo hanno denunciato.

Nelle indagini sono coinvolti anche il suo segretario Paolo Giovanni Guido, Fabio Frassanito, avvocato civilista ed ex consigliere comunale pro tempore di Monteroni e l’imprenditore Gianfranco Pati.

CONDIVIDI