finanza-lecce-81I Finanzieri della Compagnia di Lecce hanno sequestrato 13.244 capi e accessori di abbigliamento contraffatti detenuti in una villetta di Monteroni, da tre cittadini di nazionalità senegalese, che fungeva da “magazzino all’ingrosso” per gli altri connazionali.

L’attività è scaturita a seguito di un controllo effettuato nei confronti di un loro connazionale, il quale si era appena rifornito dai suddetti soggetti.
Appurato che si trattava di merce contraffatta, si è proceduto alla perquisizione dell’abitazione nella disponibilità e di tutti i capi firmati con marchi contraffatti.
I quattro extracomunitari sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Particolare menzione merita l’avvenuto rinvenimento, tra l’altro, di circa 5.000 etichette riportanti marchi di note griffes contraffatti, pronte ad essere apposte su ulteriori prodotti destinati all’illecita commercializzazione.

I prodotti sequestrati, se immessi nel mercato, avrebbero consentito ai citati cittadini stranieri un guadagno di almeno 35mila euro.