clandestini-Mohadjerin-Mashid“Home, my Place in the World”, questo il titolo del concorso fotografico, organizzato e diretto da Angelo Iudice, presidente di Accademia Apulia Uk, con il patrocinio di Amnesty International, del British Council, della Regione Puglia, della Commissione Europea e della International Organisation for Migration.

“Casa, il mio posto nel mondo” Photography Award 2013 ha aperto le iscrizioni il 5 aprile e sarà possibile aderire fino al 28 maggio, un concorso dedicato alla fotografia e alla promozione dei talenti emergenti provenienti da tutta l’Europa, un connubio di scatti dedicati alla propria visione di casa, intesa come terra d’origine o come dimora di passaggio, un luogo dove tutto sembra essere armoniosamente in sintonia con il nostro essere e con ciò che ci circonda: un mondo interculturale ricco di gente, di colori e di tradizioni che lentamente si fondono insieme.

L’iniziativa spinge alla riflessione su temi attuali quali il concetto di patria, in una visione multietnica e globale, dal punto di vista di una modernità che ci presenta un mondo senza confini, attraversato da flussi migratori che, secondo l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, nel 2010 hanno superato i 214 milioni di persone, cifra che tenderà ad aumentare di anno in anno a causa dei profondi sconvolgimenti, sia a livello economico che dal punto di vista dei conflitti e del cambiamento ambientale, che stanno interessando buona parte del pianeta.

Accademia Apulia Uk, Associazione no profit che da anni opera nel sociale al fine di promuovere la diversità quale valore aggiunto e non come limite, rimuove idealmente le barriere politiche che fungono da confine, non solo geografico, tra gli stati e incoraggia l’accezione solidale del mondo. Un progetto fortemente voluto da Angelo Iudice, la sua edizione del 2012 vanta un successo memorabile: oltre 700 concorrenti provenienti da 31 paesi diversi, intitolato “Migrazione, Storie di un viaggio” ha esposto le opere dei 3 finalisti presso il Royal Horseguards di Londra.

Una partecipazione ambita per artisti e talenti dunque, al vincitore si apriranno infatti le porte del Wandsworth Museum nell’ambito della Summer Exhibition, aperta al pubblico fino al 14 settembre, la cui collezione comprenderà tutte le opere premiate da Accademia Apulia Photography Award nelle precedenti edizioni.

Attesa e trepidazione anche per il 21 giugno, data in cui verrà annunciato il titolo dell’opera vincitrice, valutata e scelta da una giuria di notevole calibro composta da Andreas Brünglinghaus, Paris College of Art, Anne Williams, London College of Communication, Francesca Marocchino, Museo Guimet di Parigi, Jennifer Faure Francis, Philadelphia Museum of Art, Neil Couzens, Museo di Wandsworth, Michael Pritchard, Royal Photographic Society, Keith Barnes, Oxford School of Photography, Roberta Cremoncini, Estorick Collection of Modern Italian Art, Roger Tooth, The Guardian, Sara Sist, 3-D Gallery di Venezia, Sarah Eti Castellani, console d’Italia a Londra e Tom Martin, Martin & Martin.

L’impegno di Accademia Apulia Uk nel sostegno e nel dialogo artistico internazionale, volto altresì alla promozione della Puglia quale terra d’origine di tanti giovani migranti, si unisce all’importante supporto di Giovanna Genchi, dirigente del Servizio Pugliesi nel Mondo, in funzione del concretizzarsi di un’aspettativa di vita migliore all’estero, dove la promozione del made in Puglia diventa garanzia e marchio di qualità ed è proprio grazie allo sforzo e alle attenzioni dedicate a questi progetti che si è deciso di sviluppare una rete che esporti la Puglia oltre i confini, in un interscambio di cultura, beni e formazione.

“Casa, il mio Posto nel Mondo”, concorso fotografico 2013 è stato sponsorizzato da Gattarella Resort, E. Marinella, San Domenico House, Fedeli Cashmere, EU Advisory Partners, Casa Londra, Harrods.

Pamela Villani