Anche quest’anno Bandiera Blu alla Città di Otranto, assegnata dall’organizzazione non governativa e no-profit FEE, “Foundation for Environmental Education”. Un’attestazione che conferma il buon percorso seguito in questi anni in tema di ambiente e servizi turistici offerti.

Questa mattina, alle ore 11.00, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri a Roma, si è svolta la conferenza di presentazione delle Bandiere Blu 2013. Presente il sindaco Luciano Cariddi: “Il merito va non solo all’Amministrazione Comunale per le politiche di tutela e valorizzazione attuate sin qui e per ciò che è stato programmato per lo sviluppo del territorio”, dichiara il Sindaco Luciano Cariddi, “ma ad una comunità tutta che opera quotidianamente nelle diverse attività dimostrando quella sensibilità che è necessario avere in luoghi affascinanti e delicati come Otranto. Accogliamo questo riconoscimento soprattutto come sprono per continuare nel tanto lavoro che ancora abbiamo da fare, consapevoli che per proteggere la natura e la bellezza del paesaggio occorre tantissimo impegno”.

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987 nell’Anno europeo dell’Ambiente e che viene assegnato ogni anno in 41 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei. L’obiettivo principale del programma è promuovere nei Comuni rivieraschi una conduzione sostenibile del territorio, attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche l’attenzione e la cura per l’ambiente. Ai fini della valutazione, la qualità delle acque di balneazione è considerata un criterio imperativo; solo le località le cui acque sono risultate eccellenti, possono presentare la propria candidatura. Tra gli altri criteri presi in esame si trovano anche: la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza ed i servizi in spiaggia.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 − 9 =