Accusato di bancarotta fraudolenta e false comunicazioni sociali, è stato rinviato a giudizio Adelchi Sergio, il patron dell’omonimo calzaturificio tricasino.

L’udienza preliminare si è svolta ieri mattina davanti al giudice Alcide Maritati.

I fatti contestati riguardano la Nuova Adelchi Spa, società sogeta a concordato preventivo dal luglio del 2010.

L’accusa contesta al noto impreditore di aver occultato, dissimulato distrutto e dissipato milioni e milioni di euro di rimanenze di magazzino.

Parte delle ingenti cifre sarebbe stata anche utilizzata per finanziare le società satellite dell’azienda: la Knk, la Sky e la Servizi tecnici aziendali, le stesse per cui l’imputato, nell’ambito di un altro filone d’inchiesta, è accusato di truffa.

Sergio avrebbe anche falsificato i bilanci relativi agli anni 2008 e 2009, al fine di conseguire ingiusti profitti grazie all’occultamento dello stato di insolvenza dell’azienda.

Al via il processo il prossimo 7 ottobre, davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Lecce.