GIANNOTTA RAFFAELE.jpg 1Spaccio di sostanze stupefacenti: questa è l’accusa che aperto le porte di Borgo San Nicola a Giannotta Raffaele, 34enne di Veglie, già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri, insospettiti dal via vai di tossicodipendenti dall’abitazione dell’uomo, che faceva supporre un comportamento non proprio immacolato, nel pomeriggio di ieri, in borghese lo hanno tenuto d’occhio e alle 17 circa hanno assistito all’incontro, per strada, tra il Giannotta e un 42enne di Copertino. Dopo aver chiacchierato brevemente, Giannotta è rientrato in casa per uscirne con un piccolo rotolo di carta che appoggiava sul sedile passeggero del copertinese. Subito fermato e perquisito da una seconda pattuglia della Stazione di Veglie, quest’ultimo veniva trovato in possesso di una siringa di insulina contenente dell’eroina, custodita all’interno di un fazzoletto di carta. Il ragazzo dichiarava poi in caserma di aver acquistato lo stupefacente dal Giannotta.

Per questo motivo il 34enne veniva arrestato e accompagnato a Borgo San Nicola

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

otto + 12 =