slide-carabinieri-nTentata estorsione ai danni del titolare di un’agenzia di onoranze funebri di Copertino: questa è l’accusa che ha fatto scattare le manette i polsi per tre persone. Si tratta di Mirko Pagano, 29 anni, Fabio Frisenda, 32 anni, entrambi di Copertino, e di Marco Sederino, 29 anni, di Porto Cesareo, tutti e tre già noti alle forze dell’ordine.

I tre, stando alla ricostruzione dei carabinieri di Copertino che hanno avviato l’indagine dopo la denuncia del titolare di un’agenzia di onoranze funebri, avrebbero tentato di estorcere 2.500 euro, tramite una lettera anonima nella quale venivano indicate le modalità di consegna della somma. Dall’esame dei filmati dell’impianto di videosorveglianza i carabinieri sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo che aveva recapitato la lettera all’impresa. Successivamente l’imprenditore si è incontrato con gli estorsori in diverse circostanze, come convenuto con i carabinieri, che monitoravano gli incontri riuscendo ad acquisire le prove. I tre sono stati rinchiusi nel carcere di Lecce.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

uno × 1 =