E’ stato disposto il dissequestro di tutti i titoli posti sotto sequestro all’imprenditore di Monteroni, Domenico Giancane, coinvolto in un’inchiesta su un presunto giro di usura. Su richiesta dell’avvocato difensore Massimo Bellini, il sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia, Alessio Coccioli, ha disposto il dissequestro di tutti gli assegni, circa 160, tra cambiali e titoli di credito requisiti nel corso delle indagini. Nell’aprile scorso, l’imprenditore accusato di usura pluriaggravata, è tornato in libertà.

F.O.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.