DSC05567Sorpreso con oltre mezzo chilo di marijuana nella sua abitazione venne confinato agli arresti domiciliari. Fabio Tondo, di mestiere panettiere, 48enne di Copertino, ha patteggiato ad un anno e due mesi di reclusione (pena sospesa) con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. La sentenza è stata pronunciata dal gup Simona Panzera. L’arresto di Tondo venne eseguito nell’ambito di una serie di controlli che i carabinieri della locale stazione stavano eseguendo già da giorni nelle piazze di spaccio del paese. I militari trovarono in un deposito-magazzino pertinente alla sua abitazione, abilmente occultati, quasi 600 grammi di marijuana. Così, all’interno di un locale adibito a magazzino venne rinvenuta la sostanza stupefacente, nascosta in un bidone in plastica, all’interno di scatole di scarpe e buste varie di plastica che, nonostante la chiusura ermetica, non riuscivano a trattenere il forte odore della droga. Al termine delle operazioni, Tondo, su disposizione del magistrato di turno, venne confinato agli arresti domiciliari. Subito dopo l’interrogatorio di convalida, il 48enne venne scarcerato.

F.O.