dr-melAncora una arresto per droga tra le vie della “movida”. Gli agenti della squadra mobile di Lecce sapevano che, quella zona, era solitamente frequentata da assuntori e spacciatori di droga. Ed al termine di giorni di indagini, ieri sera è scattato il blitz.

In manette è finito un 25enne leccese, Valentino Mellone, già noto, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato bloccato in via Ascanio Grandi, nei pressi di uno dei locali cittadini. Erano circa le 21.40, quando alcuni poliziotti della Mobile, appostatisi in zona, hanno notato il giovane arrivare in sella ad uno Scarabeo Aprilia di colore verde. Ciò che ha insospettito di più gli agenti è stato il fatto che il ragazzo, appena sceso dallo scooter, si è diretto verso un’abitazione in stato di abbandono, poco distante, dove ha cercato di nascondere una busta in cellophane. Ma, per sua sorpresa, dietro quella porta c’erano proprio i poliziotti.

MELLONEfasciaUsciti allo scoperto, gli agenti lo hanno bloccato per un braccio, ma il Mellone avrebbe opposto resistenza, colpendoli con calci e pugni e facendoli finire contro un’auto in sosta. Riusciti definitivamente a bloccarlo, i poliziotti hanno perquisito il ragazzo. Ed è stato controllato anche il suo scooter. Nella busta che aveva tentato di nascondere custodiva 80 dosi, tra hashish e marijuana, per un peso rispettivamente di 99,1 e 81,7 grammi. Nel bauletto dello scooter, invece, sono spuntate altre 9 dosi di “fumo”. Al ragazzo sono stati sequestrati anche 40 euro (ritenuto provento dello spaccio) ed un cellulare.

Il giovane, lo scorso aprile, era stato bloccato dai carabineri dopo uno spericolato inseguimento, tra le vie della città. (Clicca qui per leggere l’articolo)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − quattro =