CRONACA_carabinieri cont lecce foto casSi erano attrezzati a dovere, per rubare energia elettrica dal’impianto dell’Enel. Lo hanno fatto per un anno e tre mesi, ma alla fine una coppia di Alezio è stata scoperta dai carabinieri e denunciata.

Nei guai sono finiti marito e moglie, lui P.G. di 59 anni, già noto alle forze dell’ordine, e della moglie C.A., di due anni più piccola.

I due – stando alle indagini dei militari – erano in affitto presso una casa di Alezio ed avevano realizzato, alterando il contatore elettrico tramite by-pass, un impianto che li collegava direttamente alla rete Enel senza che l’energia consumata venisse fatturata. In questo modo, dall’agosto 2011 al novembre 2012, sono riusciti a utilizzare la corrente elettrica “a sbafo”, senza sborsare nemmeno un euro. Per loro è scattata la denuncia per furto di energia, aggravato e continuato in concorso.

Sul posto è poi stato richiesto l’intervento del personale Enel del compartimento di Maglie, per accertare lo stato dei luoghi e rimettere in sicurezza l’impianto e verificare in senso quantitativo l’ammontare di energia elettrica rubata.

Il contatore “incriminato” è stato repertato da personale operante e si trova a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria per le verifiche ulteriori che il caso dovesse richiedere.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 − 10 =