Misterioso attentato incendiario, la scorsa notte, ai danni dell’azienda edile leccese “Edil Feal”, di Fabio Russo, dove ignoti hanno dato alle fiamme una delle cancellate dell’impresa. L’impresa sorge in zona San Ligorio, immersa nelle campagne ed in una zona molto isolata.

Servendosi di una bottiglietta in plastica, i malviventi hanno cosparso di benzina un cancello secondario ed hanno poi appiccato le fiamme.

L’incendio, fortunatamente, non ha arrecato molti danni perché si è successivamente autoestinto, ma più che un attentato vero e proprio sembra essere stato un avvertimento: chi ha agito, sapeva che il rogo non avrebbe provocato molti danni, ma voleva mandare un messaggio. Di che tipo, chissà.

Le fiamme sono state appiccate tra venerdì e sabato notte, ma la scoperta è stata fatta solo il giorno successivo, quando il proprietario ha raggiunto la sua azienda per iniziare la giornata lavorativa.

Sul posto sono accorsi gli agenti di polizia che hanno sequestrato la bottiglietta, contenente residui di liquido infiammabile, ed un accendisigari per auto, probabilmente utilizzato per appiccare l’incendio.

Saranno le indagini a stabilire se dietro il rogo ci sia una richiesta estorsiva o altro. Al vaglio degli investigatori, le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza.

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

sei − tre =