Foto Giulio Schirosi
Foto Giulio Schirosi
Foto Giulio Schirosi

Un primo maggio all’insegna del bel tempo, tanto che residenti e turisti ne hanno approfittato per la prima vera gita in spiaggia. I più coraggiosi addirittura si sono stesi in costume sulla sabbia ma non hanno fatto il primo bagno di stagione nell’Adriatico, perché preoccupati da insolite creature presenti nei nostri mari. I più hanno infatti pensato ad un’invasione di meduse, ma in realtà si tratta di una catena di plancton, precisamente di Thalia democratica, un tunicato che non punge e che è indice della buona salute dei nostri mari.

A favorire lo sviluppo delle formazioni filiformi potrebbero essere le condizioni climatiche, specialmente quelle del Mediterraneo che ormai si è trasformato in una succursale tropicale.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + dodici =