Hanno omesso il versamento dell’IVA dovuta per l’anno d’imposta 2007: per questo motivo le fiamme gialle hanno sequestrato beni immobili e disponibilità bancarie a tre imprenditori della provincia.

In particolare le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria hanno sequestrato, nel dettaglio, alcune quote di beni immobili posti nel Comune di Surbo e riconducibili al rappresentante legale di una società di Lecce operante nel settore della produzione di calcestruzzo, nonché un ulteriore immobile sito in Porto Cesareo di proprietà del titolare di una ditta individuale, anch’essa di Lecce, esercente l’attività di installazione di impianti elettrici, sino a concorrenza, rispettivamente, degli importi di euro 90.544,00 e di euro 83.131,00.

Nei confronti di un terzo imprenditore, il titolare di una ditta individuale di Lecce esercente l’attività di manutenzione e riparazione di attrezzature di refrigerazione, i Finanzieri hanno sequestrato, invece, le proprie disponibilità bancarie, sino a concorrenza dell’importo di euro 50.532,00.

La condotta illecita attribuita ai tre si riferisce – come detto – all’ipotesi di reato di omesso versamento di IVA, dovuta per l’anno d’imposta 2007, per un importo complessivo di euro 224.207,00 (90.544,00 + 83.131,00 + 50.532,00).

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 5 =