Lecce_stemma-cittaAnche il mondo della scuola potrà essere parte attiva nell’accompagnare la candidatura di Lecce e del suo territorio a capitale europea della cultura per il 2019.

Con questo intento l’assessore alle Relazioni internazionali della Provincia di Lecce Marcella Rucco e il consigliere provinciale delegato alla Pubblica istruzione e alle Politiche educative Antonio Del Vino hanno promosso un incontro per giovedì 16 maggio, alle ore 11, nella sala consiliare di Palazzo dei Celestini a Lecce, chiamando a raccolta tutti i dirigenti delle istituzioni scolastiche del Salento.

“L’obiettivo è di avviare un momento di riflessione per discutere insieme sulle opportunità e le prospettive che la candidatura al titolo di Capitale Europea della Cultura per il 2019 può offrire per la crescita e lo sviluppo del territorio”, si legge nella nota di invito, “proporre iniziative ed azioni sostenibili da definire e sviluppare a sostegno di questa iniziativa, valutare insieme l’opportunità di un’intesa istituzionale da formalizzare e dichiarare singolarmente la volontà di adesione al Comitato Lecce 2019, supportando così questo percorso di coesione economica, sociale e territoriale avviato a sostegno del progetto di candidatura”.

Alla giornata di coinvolgimento attivo delle scuole del Salento, con l’assessore Rucco e il consigliere Del Vino saranno presenti il presidente della Provincia di Lecce e membro fondatore del Comitato promotore Antonio Gabellone, il sindaco di Lecce e presidente del Comitato (membro fondatore) Paolo Perrone, il dirigente del Settore Programmazione Strategica e Comunitaria del Comune di Lecce e direttore di Candidatura della Città di Lecce e del suo territorio a Capitale Europea della Cultura per il 2019 Raffaele Parlangeli.

“Per sostenere l’iniziativa e supportare l’articolazione di un percorso di valorizzazione culturale della città e del suo territorio, è importante che l’istituzione “scuola” diventi parte attiva del processo e soggetto propulsore di questo percorso”, scrivono ancora l’assessore Rucco e il consigliere Del Vino ai dirigenti scolastici salentini, “cercando di facilitare e generare processi partecipativi e di animazione che favoriscano il fattivo coinvolgimento di tutta la popolazione studentesca. Tanto serve anche ad educare tutti gli studenti alla cittadinanza europea preparandoli a diventare cittadini attivi anche sul piano europeo considerando che l’anno 2013 è stato proclamato dal Parlamento Europeo “Anno europeo dei cittadini” per sottolineare il 20° anniversario dell’introduzione della cittadinanza dell’Unione Europea nel trattato di Maastricht”

Tutto il territorio è dunque chiamato a mobilitarsi di fronte a questa candidatura, che costituisce uno dei più prestigiosi e visibili avvenimenti culturali europei e che mira a sottolineare la ricchezza, la diversità e gli aspetti comuni delle culture europee e a coadiuvare la comprensione reciproca fra cittadini europei.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, sulla base delle indicazioni della Comunità europea, lo scorso novembre ha pubblicato l’invito a presentare candidature per il titolo di Capitale Europea della Cultura (Italia – 2019), con scadenza fissata al 20 settembre 2013.

Lo scorso marzo è stato costituito il Comitato Promotore della Candidatura della Città di Lecce e del suo territorio a Capitale Europea della Cultura 2019 (Comitato Lecce 2019) proprio per affrontare questa sfida, per individuare le migliori decisioni possibili ed attivare le azioni e procedure più idonee per la realizzazione di un’adeguata proposta di candidatura e la migliore riuscita del progetto che vede la realizzazione di un Programma culturale con dimensione europea. Membri Fondatori del Comitato sono il Comune di Lecce (che ha già formalizzato nel 2011 l’intenzione di proporre la Città di Lecce a capitale europea), la Provincia di Lecce, l’Università del Salento e la Camera di Commercio di Lecce. Questo organismo senza fini di lucro si propone di dare slancio alla vita culturale della città e del suo territorio, creando occasioni di dialogo interculturale per definire, sostenere e presentare la candidatura della Città di Lecce e del suo territorio