Foto di Giulio Schirosi
Foto di Giulio Schirosi
Foto di Giulio Schirosi

Lunedì 27 maggio, a partire dalle ore 14 e fino alle 2 di notte, via Leonardo Prato si trasformerà in un set per dar modo al regista Ferzan Ozpetek di girare alcune scene della sua ultima pellicola in lavorazione “Allacciate le cinture”. Per questa ragione l’Amministrazione Comunale ha predisposto una serie di accorgimenti al fine di alleviare i possibili disagi agli automobilisti, in particolare a coloro i quali risiedono in quella zona e a quanti svolgono un’attività commerciale.

Oltre a via Leonardo Prato, verranno chiuse al traffico veicolare via Augusto Imperatore, via Rubichi, l’area dell’Arco di Prato, le due corti che si trovano nelle adiacenze (Corte dei Giugni e corte Dei Ziani) e le seguenti vie: Degli Alami, Isabella Castriota, Coniger, Conservatorio S. Leonardo, Corte dei Lubelli.

Per dar modo ai residenti di poter transitare o parcheggiare nei pressi della propria abitazione, l’Amministrazione Comunale suggerisce di effettuare un tratto di strada alternativo che, partendo da porta Napoli, si snoda attraverso le seguenti vie: Principi di Savoia, Conte Gaufrido, Idomeneo, D’Amelio, Dell’Antoglietta (con la conseguente sospensione temporanea della Ztl) e Regina Isabella.

Per non penalizzare ulteriormente i residenti e i commercianti della zona si potrà accedere tranquillamente da via Fazzi per raggiungere la strade del centro storico che sfociano nei pressi della stazione ferroviaria. E cioè: via Verdi, piazza Vittorio Emanuele, via degli Ammirati e via dei Paladini (con conseguente sospensione temporanea della Ztl), fermo restando la possibilità di svoltare a sinistra per percorrere via Federico D’Aragona.

L’Amministrazione Comunale, scusandosi per i possibili disagi arrecati, invita i cittadini al massimo rispetto dell’ordinanza dirigenziale e consiglia gli stessi a lasciare la propria autovettura al di fuori del centro storico per evitare di incorrere in problemi legati alla viabilità.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − sei =