furt-besraglierIl ladro è piombato in casa all’improvviso, mentre era distesa in camera da letto a guardare la tv. Senza dire nulla, ha allungato le mani su un cofanetto in legno e si è poi diretto verso il balcone, da dove si è lanciato letteralmente nel vuoto. Nonostante il volo di cinque metri, il ladro è riuscito a salire a bordo di un’auto, con a bordo altri due complici, ed a dileguarsi.

Sono stati minuti di puro terrore per una 63enne leccese, residente in via Dei Bersaglieri, a Castromediano, frazione di Cavallino. Tutto è accaduto intorno pochi minuti prima delle 21, quando la donna, che si trovava sola in casa, si è trovata davanti un ladro che, col volto coperto da passamontagna, si è introdotto all’improvviso nella sua camera da letto. Ed è stato il panico, con la donna che, atterrita, ha iniziato ad urlare invocando aiuto.

Nelle mani, protette da un paio di guanti, il topo d’appartamento aveva una torcia e, senza dire nulla, ha poi preso un cofanetto e si è allontanato in tutta fretta: il malvivente ha attraversato l’abitazione e, raggiunta la cucina, si è lanciato nel vuoto dal balcone retrostante, “atterrando” sui giardini interni dello stabile.

Nella caduta pare non si sia fatto nulla, a tal punto che subito dopo ha avuto la forza di rialzarsi subito e salire a bordo dell’auto, una Audi A4 grigia, a bordo della quale lo attendevano due suoi complici. Nella fuga, tuttavia, il malvivente ha perso il cofanetto degli ori, poi recuperato dagli agenti di polizia e restituito alla legittima proprietaria.

I tre banditi – come riferito da un testimone – si sarebbero allontanati in direzione di via Leuca, verso Maglie, da dove erano venuti. Al vaglio delle forze di polizia, le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, delle attività commerciali che sorgono in zona.