Avvicinare all’opera un pubblico di adolescenti tendenzialmente a digiuno e magari un po’ sospettosi nei riguardi del genere operistico, introdurli al mondo del melodramma, dei suoi soggetti e dei suoi meccanismi di funzionamento è l’idea che ha portato tre docenti del Conservatorio Tito Schipa di Lecce a organizzare una serie di incontri nelle diverse Scuole del Salento.

Daniela Gassi e Annamaria Mazzotta docenti di Pratica della Lettura Pianistica e Raffaella Liccardi, docente di Canto Lirico, hanno svolto un capillare lavoro su “L’Opera Buffa” – Il Barbiere di Siviglia. “La scelta di proporre il Barbiere rossiniano è stata dettata fondamentalmente dall’orecchiabilità delle melodie, dall’immediatezza dei temi e dalla vivacità della trama” – dichiara Annamaria Mazzotta e aggiunge – “attraverso questa iniziativa si vuole recuperare il nostro patrimonio culturale, espressione della nostra identità e restituirlo ai giovani”.

Il progetto si è avvalso della collaborazione delle classi di Canto delle prof.sse Teresa Di Bari e Virna Sforza e si articola secondo un fitto calendario: il 13 Maggio vi è stata la prima rappresentazione nell’Istituto Comprensivo 2° Polo di  Monteroni, seguirà il 21 Maggio al Teatro Comunale di Torre Santa Susanna, il 22 Maggio nella Scuola Media Giulio Cesare di Brindisi, il 23 Maggio una doppia recita: in mattinata nel Teatro Comunale di Poggiardo e nel pomeriggio al Conservatorio di Lecce dedicata agli allievi della Scuola “Quinto Ennio” di Lecce e, per finire, il 28 maggio con l’ultima replica al Castello di Corigliano.

Gli interpreti sono: i tenori Antonio Basile e Marco Gaggiula (Conte d’Almaviva), il basso Angelo De Matteis (Bartolo), il soprano Valentina Iannotta nel ruolo di Rosina, i baritoni Giorgio Schipa e Marco Piliego si avvicenderanno nel ruolo di Figaro, il basso Yao Dong Li interpreterà il ruolo di Basilio, Angelo De Matteis ricoprirà anche il ruolo di Fiorello, mentre i soprani Antonella Fiorentino, Marta Chironi e Marilina De Stradis copriranno il ruolo di Berta. Al pianoforte Sviatlana Rynkova.

Maria Pina Solazzo UPR – Conservatorio Tito Schipa – Lecce

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.