Giudiziaria_tribunale cas (2)Al via, davanti alla prima sezione penale del Tribunale di Lecce, il processo alla maestra della scuola materna di Trepuzzi, sospesa dal servizio e accusata di presunti maltrattamenti e violenza privata nei confronti dei suoi piccoli alunni.
Le famiglie di tre di loro si sono costituite parte civile e hanno richiesto la citazione del Ministero dell’istruzione come responsabile civile.
Le indagini, condotte dal sostituto procuratore Roberta Licci sono state avviate in seguito alla querela presentata dalla madre di un bimbo di tre anni, che ha denunciato che l’insegnante, assistita dall’avvocato Marco Pezzuto, avrebbe costretto il piccolo a mangiare una polpetta caduta per terra, dopo averlo rimproverato violentemente perchè non sapeva usare le posate.
Altri presunti atteggiamenti violenti della maestra sono stati oggetto di precedenti esposti presentati da altri genitori alla dirigente della scuola barese dove l’imputata ha lavorato in passato. Si parlerebbe anche del presunto utilizzo di spilli in aula. Quei genitori sono nella lista dei testimoni che il pm ha chiesto di ascoltare nel corso delle prossime udienze del processo che proseguirà il 16 luglio.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 − sedici =