Idume-Rauccio-LecceSi è svolto questa mattina a Torre Chianca il sopralluogo intorno all’area dove scorre il bacino dell’Idume, opera di bonifica realizzata proprio per canalizzare alcuni corsi d’acqua. Da tempo la zona tutta intorno è stata abbandonata a se stessa e la fitta vegetazione crea ad oggi non pochi problemi, soprattutto, quello più imminente, è legato al rischio di nuovi roghi, dopo quelli che hanno interessato l’area lo scorso anno.

Il Direttore Generale dell’Arif, l’avvocato Giuseppe Taurino, accompagnato dai due responsabili della sede leccese dell’Agenzia, Vito Greco e Luigi Melissano, assieme all’Assessore alle Politiche Ambientali di Palazzo Carafa, Andrea Guido, hanno questa mattina verificato quali gli interventi più urgenti per la messa in sicurezza dell’area. Ad accompagnare il loro percorso, Errico Grasso e l’avvocato Carlo Leo, del Comitato spontaneo della marina. Si tratterà nei prossimi giorni di pianificare un percorso di lavoro congiunto i cui step dovranno in ogni caso avere come priorità il rispetto della normativa vigente in tema della tutela dei parchi. Come è noto infatti, il Bacino e l’area ad esso circostante ricadono nel Parco di Rauccio.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciotto − quindici =