E’ stata disposta dal gip Simona Panzera l’archiviazione della posizione di Cosimo Tresente, il 64enne di Salice Salentino, inizialmente iscritto sul registro degli indagati con l’accusa di omicidio preteritenzionale per la morte di Lorenzo Vecchio, il ragazzo di 16 anni deceduto il 15 marzo del 2012 nelle campagne alla periferia di Salice Salentino. Il gip ha motivato il provvedimento di archiviazione perché non si possono ravvisare gli estremi del reato a carico di Tresente, assistito dagli avvocati Anna Pecora e Sandra Margarito. L’uomo, poco prima del decesso del giovane, avrebbe inseguito in bicicletta Vecchio e un suo amico. L’esame autoptico non consentì di riscontrare alcun segno di violenza evidenziando come il decesso fosse avvenuto, con ogni probabilità, per cause naturali.

F.O.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × 4 =