Attualità_banca cassa-300x224Creare sviluppo per il territorio: è quanto si propone la nuovissima iniziativa di un gruppo di aziende salentine impegnate nella costituzione della Banca di Credito Cooperativo del Salento.

Il gruppo di imprese, coadiuvate dal dottore commercialista Massimiliano Blanco, intende porre le basi per un nuovo istituto di credito che vada incontro al territorio e alle piccole e medie imprese salentine in questo momento di profonda crisi economica.

Un lavoro intenso, avviato da oltre un anno, e che sarà ufficializzato al grande pubblico DOMANI, venerdì 3 maggio p.v. alle ore 19 in via Bovio presso la sede dell’ex mercato coperto di Cutrofiano (Le).

Nel corso dell’incontro, che vedrà la partecipazione di autorevoli relatori esperti nel campo della finanza, saranno esplicitati i temi portanti del nuovo progetto.

Tra questi, un fondamentale nuovo approccio al credito, in nome di un rapporto più diretto con chi opera per il bene del territorio, creando impresa.

Maggiore attenzione ai costi, una necessaria integrità dei comportamenti e un’autentica prossimità al territorio di insediamento, gli ulteriori cardini di un progetto nato dal Salento per il Salento.

Gli interventi saranno a cura di:

 

• Oriele ROLLI, Sindaco di Cutrofiano

• Tommaso CAMPA, Assessore Attività Produttive

• Dott. Massimiliano BLANCO, Comitato Promotore BCC Salento

• Lorenzo ZECCA, Presidente BCC Leverano

• Dott. Amedeo GIURI, Direttore Confartigianato Imprese Lecce

• Dott. Davide STASI, Centro Studi Confartigianato Imprese Puglia

• Prof. Ezio DEL GOTTARDO, Ricercatore Pedagogia Sperimentale Università del Salento e Università della Valle D’Aosta

• Prof. Salvatore PATERA, Sociologo Università del Salento

• Dott.ssa Manuela ROSSI, Notaio

 

 

  • federico

    Giusto creare una banca di riferimento per tutto il salento, cosa che manca dopo la scomparsa della Banca del salento.
    Magari richiamerei le famiglie Semeraro e Montinari, storici imprenditori leccesi, unitamente ad altri nominativi di spessore, per creare una nuova banca di territorio leader nel Salento, capace di generare profitti, sviluppo e credito per le pmi pugliesi.Magari allargando la base sociale con vendita di mini pacchetti di azioni per patrimonializzare la banca secondo i nuovi paletti di Basilea 3.