Un professionista della provincia, omettendo di presentare la dichiarazione annuale dei redditi, IVA ed IRAP nel biennio 2008/2009, ha sottratto a tassazione ricavi per oltre 397mila euro ed evaso IVA per oltre 75mila euro, mentre, per gli anni 2010 e 2011, ha omesso di dichiarare ricavi per circa 245mila euro. Questo è il risultato dell’ultima verifica dei Finanzieri della Brigata di Porto Cesareo.

Le Fiamme Gialle, dopo aver esaminato con capillare attenzione tutta la documentazione contabile acquisita in sede di primo accesso ispettivo, con particolare riferimento a documentazione extra contabile rinvenuta all’interno dell’abitazione dell’interessato, sono riusciti a quantificare quanto nascosto al Fisco.

A conclusione dell’attività ispettiva, i Finanzieri hanno provveduto alla denuncia penale del professionista con relativa segnalazione alla Procura della Repubblica di Lecce per violazioni alla normativa penale tributaria con riferimento all’occultamento di documenti contabili.