localeAncora uno scempio ambientale scoperto dai carabinieri del NOE di Lecce: L’ennesimo. Questa volta i sigilli sono scattati in un locale nel territorio di Otranto, dove i carabinieri hanno sequestrato un’area di circa 1800 metri quadrati destinata a pista, la pavimentazione relativa all’ingresso, alla biglietteria e alla pista da ballo, le coperture delle superfici adibite a pedane prive’ ed a bar – realizzate con pannelli coibentati in pvc – nonche’ un’area scoperta a servizio del bar delimitata con pannelli in vetro e paratie in legno.

Tutte le opere sono risultate essere state realizzate in area demaniale marittima, in zona ricadente in sito di importanza comunitaria, sottoposto a vincolo paesaggistico e geologico, in assenza di idoneo titolo edilizio abilitativo, con conseguente deturpamento di bellezze naturali.

 

 

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.