Giudiziaria_aula tribunaleHa ottenuto gli arresti domiciliari Xhuljano Kociaj, 19enne, originario dell’Albania, ma residente a Lecce, finito in manette nella serata di venerdì con le accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. La scarcerazione del giovane è stata disposta dal gip Cinzia Vergine subito dopo l’interrogatorio di convalida. Kociaj, alla presenza dell’avvocato difensore Giuseppe Rocco, ha ammesso di essere un assuntore e che parte dello stupefacente l’avrebbe rivenduta. Il giovane albanese venne sorpreso dalle volanti in via Ascanio Grandi nei pressi di piazza Sant’Oronzo. Nel giubbotto, gli agenti trovarono diverse dosi di hashish, già confezionate, per un totale di circa 56 grammi. Addosso, Kociaj aveva anche 105 euro in banconote di vario taglio, probabile provento dell’attività di spaccio. La sucessiva perquisizione nell’abitazione del giovane consentì di trovare in cantina altri involucri per 14 grammi di hashish e anche una dose di cocaina, per poco più di un grammo e per il giovane si aprirono le poret del carcere di Borgo San Nicola.

F.O.

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × uno =