Il vino rosato più forte della crisi: il 2012 registra una crescita delle vendite di etichette IGP dell’1,9% e una sostanziale parità nel segmento DOP a fronte del calo del 3,2% nelle quantità di vino vendute nella distribuzione moderna rispetto al 2011. I dati sono stati snocciolati in occasione della presentazione delle giornate di selezione del secondo concorso enologico nazionale dei vini rosati d’Italia, che si è svolta a Bari all’interno di Villa Romanazzi Carducci.

 

“Il vino rosato rappresenta un’importante risorsa per la nostra regione, visto che produciamo circa il 40% del rosato italiano. – dichiara Fabrizio Nardoni assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia- E’ importante continuare a valorizzare le nostre produzioni e ottenere risultati sempre più positivi.”

 

“Ci sono molte più cantine iscritte rispetto allo scorso anno. -dichiara Gabriele Papa Pagliardini, direttore dell’area ‘Politiche per lo sviluppo rurale’ della Regione Puglia – Circa 300 le cantine totali, che rappresentano tutte le regioni italiane, numeri che confermano il successo anche della seconda edizione del concorso enologico nazionale dei vini rosati da noi promosso.”

 

Sono 292 le cantine partecipanti in rappresentanza di 20 regioni e 68 province per circa 370 etichette totali. Il concorso è promosso dall’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia in partenariato con Assoenologi, Accademia della Vite e del Vino, Unioncamere e autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole. Le selezioni sono state realizzate da una giuria composta dai maggiori esperti, enologi e giornalisti enogastronomici.

 

“I rosati sono in crescita sia a livello di produzione che di consumo. Parliamo dei vini rosati frizzanti, tranquilli, ma parliamo anche dei vini spumanti rosati, – dichiara Giuseppe Martelli direttore generale dell’Associazione italiana Enologi ed Enotecnici che continua – in particolar modo quelli prodotti con il metodo classico e cioè con fermentazione in bottiglia, che da 3 anni stanno facendo registrare il 100% di incremento rispetto all’anno precedente.”

 

Saranno 18 i vini Rosati tranquilli, frizzanti e spumanti a essere premiati con medaglie il prossimo 18 maggio a Otranto e in seguito valorizzati dalla Regione Puglia che li promuoverà in diverse manifestazioni in Italia e all’este

 

CONDIVIDI