via-dei-salesianiOrmai non passa giorno senza che i topi d’appartamento facciano la “festa” a qualcuno. L’ultimo colpo è stato messo a segno nel pomeriggio di ieri, in città, ai danni di un’abitazione in un condominio di via Salesiani, nell’omonimo quartiere di Lecce. Ed ha fruttato un bottino piuttosto sostanzioso: 15mila euro.

La razzia è stata scoperta soltanto in serata, intorno alle 21.15, quando il proprietario è rincasato ed ha trovato la sua abitazione a soqquadro. Eppure, quando è arrivato sul pianerottolo di casa, dall’esterno sembrava tutto in regola: nessun segno di effrazione sulla porta, nulla che potesse fare pensare di avere subito un furto in casa.

Tuttavia, una volta varcata la soglia, il padrone di casa ha avuto una bruttissima “sorpresa”: I topi d’appartamento, approfittando che l’abitazione fosse momentaneamente disabitata, l’avevano rivoltata come un calzino.

I ladri cercavano qualcosa di prezioso da rubare. E lo hanno trovato dopo avere controllato tutto l’appartamento. Il “bottino” – composto soprattutto da gioielli ed altri oggetti preziosi – era in camera da letto, all’interno di alcuni cofanetti. Valore, 15mila euro.

Ai proprietari non è restato altro da fare che allertare la polizia. Sul posto, sono accorsi gli agenti delle Volanti della Questura di Lecce ed i colleghi della polizia scientifica, che hanno effettuato un sopralluogo, alla ricerca di tracce o impronte lasciate dai ladri. Su porte e finestre non sarebbero stati riscontrati segni d’effrazione: è probabile che, chi ha agito, per entrare nell’appartamento, abbia utilizzato una scheda in plastica rigida, con la quale mani esperte sono in grado di aprire anche una porta blindata, non chiusa a chiave.

Appena qualche giorno fa, nella marina leccese di San Cataldo, altri malviventi erano riusciti a ripulire la villa di un bancario, sottraendo non solo gioielli per diverse migliaia di euro, ma anche – ed è il fattore che desta maggiore preoccupazione – una pistola “Smith & Wesson” calibro 40, quasi un centinaio di proiettili e tre chili di polvere da sparo.