Lecce_palazzo celestini casNuovi interventi di restauro e recupero che impegneranno somme per 100 mila euro, e riguarderanno il Coro ligneo ubicato alle spalle dell’altare maggiore, che si sviluppa sulle pareti perimetrali interne all’abside della chiesa matrice Maria SS. Assunta di casarano. La realizzazione del Coro ligneo risale al XVIII secolo, opera dell’intagliatore bavarese Giorgio Auer, cui si deve anche l’artistico coro e il pulpito della Cattedrale di Gallipoli. I lavori sin sono resi necessari in quanto la struttura lignea del coro e delle pedane, costituita da legno massello, appare debole ed in più punti anche tarlata. Questo intervento fa seguito a quello precedentemente realizzato, che aveva già riguardato la sistemazione e la messa in sicurezza della parte esterna della Chiesa Matrice.

Si tratta di uno degli interventi che interessano il recupero di alcune delle maggiori opere barocche del territorio, con risorse complessive per 1 milione 387.444 euro, che riguardano il territorio di Casarano, Nardò, Gallipoli, Maglie e Copertino.

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone esprime la propria soddisfazione: “Abbiamo fortemente voluto questi interventi, destinati a riqualificare le bellezze artistiche del nostro territorio ingiustamente definite come appartenenti al Barocco “minore”, ma che rappresentano dei piccoli e grandi “tesori” ricadenti nei nostri paesi”.

“Questo è un impegno costante, partito da lontano, che come Provincia abbiamo messo in campo con l’obiettivo di riqualificare altari, statue o dipinti di altrettante chiese: un intervento che dimostra l’attenzione che come esecutivo provinciale abbiamo, oltre che verso la valorizzazione culturale del Salento, anche verso i risvolti sociali e pratici che sono correlati allo stesso”, conclude il presidente Gabellone.

 

CONDIVIDI