r-duc-(2)Si sono svolti questa mattina gli interrogatori dei tre afghani arrestati con l’accusa di rissa aggravata. Dinanzi al gip Annalisa De Benedictis, hanno fornito le loro spiegazioni e hanno dichiarato di essere stati aggrediti e di aver così reagito solo perché provocati. Il giudice per le indagini preliminari, nelle prossime ore, deciderà se convalidare o meno il loro arresto o disporre la loro scarcerazione così come chiesto dagli avvocati difensori. Solo per fortuna, la violenta rissa in strada tra extracomunitari ubriachi non si è trasformata in tragedia. Uno dei contendenti ha rimediato una ferita da taglio al collo, provocata da un coccio affilato e che avrebbe potuto costargli anche la vita. Alla fine sono stati arrestati: Mostafa Nasri, 19enne, afghano di Loghar, il connazionale Naveed Cul, 21 anni, nativo di Kabul e il pachistano Zulquarnain Haider, 20enne di Lahore. Il gip, a fine interrogatorio, ha convalidato gli arresti e ha disposto la misura cautelare dei domiciliari. Erano difesi dagli avvocati Cristiano Solinas, Vincenzo Pennetta e Milena Nucci.

 

F.O.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − 17 =