Ruba le chiavi all’amica per “ripulirle” casa. Ha patteggiato una condanna ad un anno e 8 mesi di reclusione, Erika Fior, leccese di 28 anni, finita agli arresti domiciliari per rapina impropria. Il giorno di Pasquetta avrebbe sottratto le chiavi dell’appartamento ad una ragazza che festeggiava con lei, per poi entrarci e provare portar via monili di preziosi.

I movimenti della ragazza destarono però i sospetti di alcuni testimoni che subito allertarono il 113. Il suo tentativo di fuga fu sventato nel giro di pochi istanti e lei fu trovata con le mani nel sacco dai poliziotti.

Un brutto gesto nei confronti dell’amica che credeva di aver smarrito il mazzo di chiavi, commesso per questioni di bisogno, secondo quanto la giovane ha raccontato al giudice.

Il patteggiamento è stato accolto, nella mattinata di oggi, da gup Giovanni Gatto.

La ragazza è assistita dall’avvocato Laura Minosi.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

dieci + quindici =