caserma-nacciSi è sfiorata la tragedia nella caserma Nacci, in via Monteroni, a Lecce, dove un militare 36enne, originario di San Severo, in provincia di Foggia, ha tentato di togliersi la vita, impiccandosi in bagno. Fortunatamente, l’uomo è stato salvato in extremis dai suoi commilitoni ed ora versa in gravi condizioni in ospedale.

Una notte di ansia e paura per i colleghi dell’uomo, volontario in servizio permanente presso la caserma “Nacci”, riusciti a sfondare la porta del bagno, dove si era rinchiuso, ed a salvarlo prima che fosse troppo tardi.

Il 36enne è stato ritrovato per terra, privo di sensi, con una cintura stretta attorno al collo. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi del 118, che hanno poi preso in consegna il militare e lo hanno trasportato d’urgenza, con codice rosso, presso l’ospedale “Vito Fazzi”di Lecce. L’uomo si trova attualmente ricoverato e le sue condizioni sono tenute costantemente sott’occhio. Dalle analisi cui è stato sottoposto, il militare è risultato positivo all’alcol test.

Le indagini sull’episodio sono state avviate dal nucleo di polizia militare, presente all’interno della caserma, per chiarire i motivi che hanno spinto il 36enne a tentare il suicidio.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

11 + undici =