Attualità_treno-lecceIl consigliere regionale del Pdl Saverio Congedo denuncia l’ennesimo disservizio di Trenitalia nei confronti di viaggiatori pugliesi e chiede alla Regione Puglia di farsi sentire a tutela loro e delle tratte che riguardano la nostra regione.“Quello che è accaduto sabato notte sul treno Milano-Lecce – dice – è sintomatico del trattamento complessivo che Trenitalia da tempo riserva alla Puglia e ai suoi viaggiatori. Ho raccolto la segnalazione di alcuni passeggeri che raccontano di essere partiti da Milano ben tre ore dopo l’orario previsto delle 20:50 a causa di un guasto ad una porta e di aver viaggiato su un treno sostitutivo con posti a sedere, in barba ai viaggiatori con disabilità, agli anziani e a tutti coloro con prenotazione per cuccette e vagoni letto. Raccontano ancora di essere rimasti in attesa sul marciapiede senza alcuna indicazione da parte della sala operativa, nonostante il treno sostitutivo fosse pronto sui binari. Durante il tragitto, poi, il treno ha accumulato altro ritardo ed è arrivato a destinazione oltre 4 ore dopo il previsto. Un disservizio inaccettabile, ancora una volta a danno dei pugliesi. A questo punto chiediamo che l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini faccia sentire la voce della Puglia e induca Trenitalia a non discriminare ulteriormente la nostra regione. Come centrodestra in Consiglio regionale – conclude Congedo – siamo pronti a sostenere qualunque azione istituzionale che l’assessorato vorrà intraprendere a tutela dei viaggiatori di Puglia”.