Giudiziaria_aula tribunaleHa scelto di essere giudicato in Ivan Cucurachi, il 28enne di Lecce, arrestato il 10 dicembre scorso con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. La richiesta, presentata dall’avvocato difensore Stefano Prontera, è stata accolta dal gup Annalisa De Benedictis che ha fissato una nuova udienza. Cucurachi, nel corso dell’interrogatorio di convalida, si addossò la paternità dello stupefacente sequestrato dai poliziotti ma dichiarò che la droga era destinata per un uso esclusivamente personale. Il 28enne, figlio del noto Corrado Cucurachi, venne “pizzicato” nella zona di Castromediano dagli agenti del reparto prevenzione Crimine di Lecce con soldi e droga in compagnia di altre due persone. Alla vista delle forze dell’ordine, il terzetto avrebbe tradito evidenti quanto inaspettati segni di nervosismo tanto da insospettire i poliziotti. Al momento del controllo, infatti, tutti e tre avrebbero infilato le mani nelle tasche dei pantaloni come se volessero nascondere qualcosa. Nel corso dei successivi accertamenti, poi, Cucurachi fu trovato in possesso di circa mille e 150 euro e per il 28enne si aprirono le porte del carcere di Borgo San Nicola.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 15 =