Sigilli-7Non conoscono tregua i sopralluoghi e le indagini condotte dai Carabinieri sugli stabilimenti balneari di Porto Cesareo finalizzati al rispetto della disciplina edilizia e paesaggistica.

Le ultime verifiche hanno portato al sequestro probatorio del lido “GOA”, in Località Belvedere, in esecuzione di un apposito provvedimento cautelare emesso dal Sostituto Procuratore della Repubblica dott. Antonio Negro. I sigilli, apposti questa mattina dai carabinieri, sono scaturiti da un sopralluogo di alcuni giorni fa, che portò alla luce la presenza di anomalie realizzative rispetto ai rigidi vincoli imposti dalla normativa che tutela i beni paesaggistici.

È stata infatti accertata la presenza di pali per l’illuminazione infissi direttamente nel corpo dunale esistente sul confine posteriore delle casupole lignee dello stabilimento: fattore, questo, assolutamente vietato (ogni tipo di costruzione dovrebbe essere realizzato a una distanza superiore ai tre metri dal piede della duna) e che ha comportato una comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Lecce, a sua volta estremamente sollecita nel disporre il provvedimento cautelare.

Ulteriori approfondimenti sono anche in corso sull’allocazione degli stessi chioschi adibiti a ricezione degli avventori (es. quello adibito a bar), a magazzini e a bagni per i clienti: anche in questo caso, i Carabinieri stanno verificando se siano state rispettate le distanze imposte dalla legge, indispensabili per ottenere permessi e valutazioni favorevoli ai fini dei vincoli paesaggistici.

Il decreto di sequestro, non a caso, fa esplicito riferimento al fatto che lo stabilimento (attualmente già aperto al pubblico) evidenzi l’installazione all’interno della duna di sabbia di alcuni pali per illuminazione e altre alterazioni del cordone dunale.

Tutto il “GOA” insiste su area demaniale.

L’attività di indagine, intanto, prosegue anche nei confronti di altre aziende balneari che saranno via via sottoposti a sopralluogo.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × tre =