NARDO’ (Lecce): Dopo aver forzato una porta d’ingresso ed essersi assicurato che non vi era alcun sistema d’allarme, un 17enne di Nardò, è entrato più volte all’interno dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Galileo Galilei, per rubare le monetine contenute nei distributori automatici.

Prima una volta, poi una seconda e una terza: ormai era diventato un esperto nel rubare e far perdere le proprie tracce fino a quando il dirigente dell’istituto, esasperato, si è rivolto agli agenti del commissariato per denunciare i quattro episodi avvenuti, in un solo mese. I poliziotti hanno consigliato di far installare le telecamere di video sorveglianza. Infatti, dopo questo intervento tecnico,  quando il ladro ha commesso lo stesso colpo è stato subito scoperto.

Gli agenti del Commissariato di Nardò, visionando le immagini, si sono subito indirizzati verso un 17enne del posto, che, nonostante la giovane età, era già conosciuto per essere stato il responsabile di altri episodi analoghi. In seguito ad una perquisizione domiciliare, delegata dalla Procura presso il Tribunale dei Minorenni, nell’abitazione del ragazzo, i poliziotti hanno acquisito ulteriori elementi utili alle indagini (gli indumenti utilizzati durante il furto), che, insieme al riconoscimento effettuato, hanno fatto scattare la denuncia per furto pluriaggravato.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + quattro =