È una vittoria che vale doppio quella ottenuta allo “Zaccheria” dal Foggia di Stroppa che ha battuto nettamente il Lecce, nello scontro diretto fondamentale per la promozione in serie B.

Partita quasi senza storia, con i satanelli in vantaggio dal 30° con Mazzeo, ben servito da Deli, e raddoppio dopo solo 3 minuti grazie a Coletti con un bolide dai 35 metri. Nella ripresa arriva anche la terza rete per i padroni di casa con Deli. È finita così 3-0, con il Lecce che non è mai stato veramente pericoloso.

Prima conclusione per i padroni di casa al 3° con una punizione di Coletti, fuori di pochissimo.

Rispondono i giallorossi al 7° con Pacilli, servito da Caturano,  che prova a superare Guarna ma la palla finisce in corner. Sugli sviluppi dell’angolo, schema perfetto del Lecce, con Caturano che conclude però centrale, para a terra Guarna.

Al 26° Foggia di nuovo pericoloso su punizione, Coletti tocca per Martinelli che calcia forte verso la porta, Perucchini blocca a terra.

Al 29° assist perfetto di Deli per Mazzeo che sulla linea del fuorigioco, supera in velocità Giosa, dribbla Perucchini in uscita, e insacca a porta vuota. 1 – 0

Al 33° arriva il raddoppio per i satanelli grazie ad un bolide dai 35 metri di Coletti che si insacca all’incrocio,  dove Perucchini non può arrivare.

Al 41° i giallorossi provano a reagire con Costa Ferreira da fuori area, para a terra Guarna.

Al 42° azione di Chiricò che sciupa tutto calciando debolmente.

Al 45° errore gravissimo in disimpegno dei giallorossi, con Di Piazza che si impossessa della sfera e s’invola verso la porta superando in velocità Cosenza, ma la sua conclusione termina fuori di pochissimo.

All’inizio della ripresa subito un cambio per mister Padalino: fuori Pacilli, dentro Lepore che non perde tempo e va al tiro, alto.

Al 52° lancio perfetto di Agazzi a cercare Deli, stop e tiro e palla nell’angolino basso alla destra di Perucchini. 3 – 0 e partita praticamente finita.

Il Lecce infatti solo all’87° avrà una buona occasione con Doumbia dal limite dell’area ma la palla termina sull’esterno della rete.

Vittoria meritata e netta per il Foggia che ha giocato contro il Lecce come il gatto fa di solito con il topo, evidenziando tutti i limiti qualitativi dei giallorossi. Con questa vittoria il Foggia sale a quota 65 punti e scappa via al Lecce che resta secondo con 61 punti. Nel prossimo turno il Foggia farà visita al Catania, mentre il Lecce ospiterà il Fondi.

 

CONDIVIDI