GALATINA – Dopo una lunga riunione nella giornata di oggi, il centrosinistra ha trovato l’accodo: si correrà tutti uniti a sostegno della candidata sindaca Paola Carrozzini, madre di due figli, maestra ed espressione della cosiddetta «società civile». A Galatina, città di circa 28 mila anime, il centrosinistra viaggia tutto in salita: la disfatta di Cosimo Montagna, con il successivo commissariamento, ha creato non pochi problemi. Il Pd, in un primo momento ha pensato a Danilo Antonica, commercialista stimato con un passato in Consiglio tra i moderati, ma poi ha optato per la discontinuità totale. Il centrosinistra, comunque, perde l’ala radicale, che converge sulla candidata sindaca Roberta Forte. La figura di Giampiero de Pascalis, invece, sembra aver risolto tutti i problemi del centrodestra: l’imprenditore che si occupa di strade scende in campo ed è appoggiato da fittiani e forzisti.

In campo anche un consigliere di opposizione, Marcello Amante, supportato dalle liste civiche. Il Movimento 5 Stelle, nonostante qualche dissapore a causa di due meetup (che poi, però, hanno trovato la quadra), attende la certificazione delle liste che sostengono Paolo Pulli. 

Garcin