LECCE – La democrazia è una cosa seria: è fatta di partiti, associazioni che sono cassa di risonanza di territori e cittadini: è la base dei principi costituzionali, lo spirito dell’articolo 49. Luigi Mazzei, segretario provinciale di Area Popolare, è convinto che sia necessario ripartire dalla base, costruire progetti vicini ai cittadini e alla gente comune: ricominciare insieme al popolo moderato, ultimamente alla ricerca di punti di riferimento lontani dal facile populismo che popola i margini della società (e usando la rabbia la destabilizza). In campo con Mauro Giliberti c’è Lecce Popolare. “Non è una lista occasionale – spiega il numero uno degli alfaniani leccesi – Si tratta di un progetto concreto e vero, a lungo termine, fatto di proposte di miglioramento che vengono dalla cittadinanza, con una serie di personalità della società civile, gente competente che vuole migliorare Lecce”. Area Popolare mostra i muscoli: il Tiziano è strabordante di simpatizzanti e militanti. C’è il sottosegretario Cassano, c’è la gente comune: lavoratori,  casalinghe, professionisti, che scendono in campo in rappresentanza del popolo moderato che vuole avere voce in tutte le scelte che riguardano una città in crescita a livello turistico.

Un fiume di gente che coglie di sorpresa Mauro Giliberti, il candidato sindaco del centrodestra. Qualcuno credeva che Area Popolare non avesse i numeri né la possibilità di fare una lista: hanno sottovalutato la capacità organizzativa dell’ex fittiano, Luigi Mazzei. L’ex consigliere regionale ha creato una lista di uomini e donne di buona volontà che nessuno deve fare lo sbaglio di sottovalutare. Ci sono imprenditori brillanti come Gigi Valente, medici come Dino Pagliaro e donne di grande professionalità e competenza come Marcella Rucco: poi, tanti altri nomi della società civile con idee concrete e voglia di metterci la faccia. “Area Popolare in queste competizioni amministrative è in campo in diverse comunità salentine, compresa Casarano: i moderati si stanno riunendo in un partito che non urla violentemente, ma pensa, dialoga, sussurra soluzioni, presta ascolto ai cittadini”. 

Luigi Mazzei ha lavorato dietro le quinte per strutturare un partito lontano dai personalismi: con i suoi uomini è stato uno dei protagonisti dell’unità del centrodestra. Area Popolare ha avuto in atteggiamento responsabile a Lecce: è stato un partito sempre disponibile a fare un passo indietro per non ripetere gli errori delle regionali. La squadra è pronta: cittadini comuni e idee con un “cuore popolare”.

CONDIVIDI