Il pezzo di metallo

di Francesco Oliva

MONTERONI (Lecce) – Rischia di soffocare ingoiando un pezzetto di ferro trovato all’interno di una galletta di riso. La disavventura, fortunatamente, si è conclusa con un lieto fine. Protagonista, suo malgrado: Anna Schirinzi, 50enne di Monteroni. La donna, così come raccontiamo in esclusiva, era a tavola insieme alle figlie, quando ha addentato una galletta di riso (dei dischi solitamente utilizzati in sostituzione del pane) per accompagnare la cena. Improvvisamente, la donna ha avvertito un fastidio alla gola. E sono stati attimi di puro terrore.

La Schirinzi ha avuto la prontezza di non ingoiare il pezzo di ferro (visibile nella foto). Con un gesto tanto istintivo quanto disperato, è riuscita ad espellerlo. La malcapitata è stata colta da un crisi di panico. Fortunatamente si è ripresa dopo alcuni minuti grazie all’assistenza delle figlie. Da quel che si sa, il pacco di gallette era stato acquistato in un noto discount del paese e nulla avrebbe fatto presagire un epilogo del genere della cena. La donna da tempo fa uso delle barrette di riso.

“Avevo acquistato le barrette giorni prima e mentre stavo mangiando ho sentito una cosa dura in bocca. Ho rischiato di soffocare e di vomitare” commenta la signora. “Il pezzo di ferro era anche molto grande e poteva finire anche nello stomaco. L’ho presa e messa da parte”. “Ho controllato al confezione e non era scaduta. In ogni caso ho comunque ricomprato le barrette”. Nelle prossime ore la donna dovrebbe presentare una denuncia assistita dall’avvocato Ester Nemola.

Si riserva, in particolare, di portare all’attenzione dei carabinieri del Nas la possibilità di poter sequestrare l’intero lotto di gallette di riso con la stessa numerazione, per scongiurare la presenza di oggetti in altri pacchi. Il pezzo di ferro, probabilmente, potrebbe costituire il residuo di una vite caduta dal macchinario utilizzato per pressare le gallette di riso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − nove =