LECCE – Procede senza sosta il dispositivo di sicurezza voluto dal Questore di Lecce Leopoldo Laricchia al fine di contrastare le varie forme di illegalità diffusa nel quartiere “Ferrovia”.
Dopo alcuni blitz eseguiti nelle scorse settimane, gli agenti sono ritornati nella zona della stazione ferroviaria, questa volta senza riscontrare alcuna forma di illegalità per le strade.

L’attenzione dei poliziotti, però, si è spostata nel vicino quartiere San Pio, anch’esso spesso oggetto di preoccupazione sociale a causa del verificarsi di eventi di illegalità diffusa per strada ed ai danni dei residenti.

Nel corso dei controlli sono emerse numerose irregolarità. Ad un uomo, fermato alla guida di uno scooter, è stato sequestrato il mezzo perché trovato in possesso di una patente non valida per guidare determinate categorie di motocicli; in un locale di generi alimentari, invece, è stato sanzionato il proprietario perché sorpreso a vendere bottiglie di alcolici in vetro, anche oltre l’orario limite delle 23.

Nel complesso sono state sottoposte a controllo 50 persone, 18 delle quali con precedenti penali. Grazie al controllo automatizzato, gli agenti hanno verificato 318 targhe, contestando 5 violazioni al Codice della strada.

Il buon risultato riscontrato dagli agenti della Questura di Lecce in occasione dei servizi di controllo del territorio nel quartiere “Ferrovia”, tuttavia, non fermerà l’operazione “Legalità diffusa: ad oltranza” che, evidentemente, proseguirà anche nei prossimi giorni.

CONDIVIDI