TUGLIE (Lecce) – A partire dalle 18:30 si svolgerà, presso la sede del Museo della Radio e dell’annesso Frantoio Ipogeo in via Vittorio Veneto 114 a Tuglie, la presentazione, a cura dell’Associazione “Amici della Biblioteca”, delle innovazioni previste nel progetto presentato nell’ambito dell’area “Allestimento e Gestione di Beni Culturali del SAC – Salento di Mare e di Pietre per la creazione di spazi per l’apprendimento innovativo”.

L’offerta educativa del Museo della Radio diventa quindi articolata, coinvolgente, ludico-ricreativa, in grado di emozionare e coinvolgere tutti i visitatori, dagli studenti alle famiglie, dalla comunità locale ai visitatori esperti.

Il programma dei lavori ha visto il coinvolgimento di diverse professionalità che, attraverso un percorso sinergico, hanno permesso la riorganizzazione e il rinnovamento della realtà museale, al fine di renderla perfettamente rispondente alle esigenze tanto della domanda turistica, sempre più orientata verso una diversificazione dei servizi culturali, quanto del visitatore locale.

Il progetto di riorganizzazione museale è volto a dare piena attuazione al “Sistema Provinciale dei musei”, in particolare, garantire una piena fruibilità del patrimonio museale in grado di rispondere perfettamente alle esigenze della domanda turistica sempre più orientata verso una diversificazione dei servizi culturali. L’esigenza di un rinnovamento dell’allestimento esistente risponde, all’esigenza di migliorare la leggibilità del museo da parte del pubblico attraverso una ridefinizione dei percorsi e dell’esposizione che aiuti a creare degli insiemi omogenei facilmente percepibili dai visitatori e attraverso un supporto espositivo, adeguato agli standard museali contemporanei.

Nella logica di un museo sempre più narrativo, l’idea progettuale parte da una trattazione ottimale del patrimonio museale in senso estetico, percettivo ottenuto attraverso una adeguata illuminazione delle teche espositive, per la divulgazione dei contenuti culturali e scientifici derivanti.

L’associazione “Amici della Biblioteca” ha anche pensato ad una serie di interventi volti a rilanciare l’offerta culturale del Museo finalmente integrata a quella storico-architettonica del Frantoio Ipogeo su cui sorge. Dai laboratori ludico-didattici alle visite tematiche, dalle convenzioni con enti e istituzioni statali alla rete con gli attori locali: un incontro fra storia e scienza, tradizione e tecnologia a disposizione di tutti. Ad illustrare tutte le novità saranno, tra gli altri,  il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, il primo cittadino di Tuglie Massimo Stamerra, Luisella Guerrieri del Sac  -Salento di Mare e di Pietre e Paola Sperti, presidente dell’associazione “Amici della Biblioteca”.