LECCE – Le aziende e i semplici cittadini che hanno a che fare con l’amianto potranno dialogare on-line con lo SPESAL della ASL Lecce. Si chiama ClicNoLa ed è un’applicazione sviluppata come servizio web per consentire la gestione on-line delle comunicazioni previste dal decreto legislativo 81/08 (Testo unico in materia di sicurezza sul lavoro), per la rimozione o la raccolta di materiale contenente amianto.

Il servizio – si legge nel comunicato dell’Asl Lecce – consentirà di avere una diretta interazione, e quindi tempi più rapidi, grazie all’integrazione tra il programma Clicprevenzione e il modulo applicativo NOLA, che permette di gestire le pratiche e funge da interfaccia attiva con le imprese. In sostanza, si tratta di un utile strumento per dialogare e velocizzare le pratiche burocratiche, che si inserisce nel quadro normativo previsto dal Piano Regionale Amianto approvato dalla Regione Puglia.

Sul portale aziendale della ASL Lecce, tra i Servizi on line presenti, a breve sarà possibile trovare i collegamenti e le informazioni utili per accedere allo Sportello informativo amianto, con una sezione dedicata alle informazioni per i cittadini e una sezione, dedicata alla parte operativa per le aziende, che collegherà direttamente all’applicativo NOLA.

Il Dipartimento di Prevenzione ASL Lecce ha istituito un gruppo di lavoro interdisciplinare, in modo da approfondire aspetti interpretativi della norma e contribuire all’attuazione del piano regionale attraverso le attività di competenza. Tra queste, vi è l’obbligo per il cittadino di segnalare la detenzione o la presenza di manufatti contenenti amianto nel territorio attraverso schede informatiche di auto-notifica (censimento), per cui il Servizio di Prevenzione e Sicurezza nei luoghi di lavoro ha istituito lo Sportello informativo amianto per il cittadino, dotato di un numero verde (800069300) e con un tecnico della Prevenzione in grado di fornire chiarimenti e informazioni specifiche a cittadini, lavoratori esposti ad amianto o ex-esposti.

Nelle attività dello SPESAL, inoltre, rientra la ricezione e valutazione delle richieste inoltrate dalle ditte autorizzate ai lavori di rimozione e smaltimento di materiale contenente amianto, al fine di poter procedere a qualsiasi intervento specifico, in particolare notifica o piano di lavoro.

Di questi argomenti, che sono il fulcro del servizio ClicNoLa, si parlerà domani martedì 4 luglio 2017 nella sala riunioni del Dipartimento di Prevenzione della ASL Lecce (ore 9,30-12 – piano terra). Il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Giovanni De Filippis, presenterà il nuovo programma di gestione delle attività, con approfondimenti sul Piano Regionale Amianto (A. Tommasi, Regione Puglia), i flussi informativi in tema di amianto (N. Dipalma, ASL Bat), lo Sportello Informativo Amianto (M. Matarrelli, SPESAL ASL Lecce) e la presentazione della piattaforma NOLA (Remigio Ottembrino e Luigi Montinaro).

Infine, va ricordato che lo SPESAL ASL Lecce è stato individuato dalla Regione Puglia come capofila per il progetto pilota NOLA, che a breve consentirà a tutte le Asl regionali di poter adottare l’applicativo web.

 

CONDIVIDI