LECCE – Le fiamme che aveva appiccato ad alcune sterpaglie secche di lì a poco avrebbero raggiunto una zona boschiva, scatenando un Inferno in terra ed arrecando danni ambientali enormi. Fortunatamente, il “piromane” di turno è stato fermato in tempo e denunciato dai carabinieri della Forestale di Lecce con l’accusa di incendio boschivo.

L’uomo, un 71enne di Frigole, aveva appiccato un incendio in località “Montegrappa”, nelle vicinanze della marina di Lecce, ma è stato sorpreso sul fatto dai militari – che a seguito dei recenti e vasti incendi hanno incrementato il numero di controlli per prevenire e reprimere il fenomeno degli incendi boschivi nel Salento – prima che le lingue di fuoco, spinte dal vento, potessero raggiungere una vicina area boscata. Per il salentino, come detto, è scattata la denuncia.

CONDIVIDI