VEGLIE (Lecce) – Sono tornati in libertà subito dopo l’udienza di convalida i cinque giovani arrestati nella notte tra venerdì e sabato con alcuni grammi di cocaina e marijuana in auto. Il gip Alcide Maritati ha convalidato l’arresto disponendo l’obbligo di dimora nel proprio comune di residenza per Ferruccio Ianne, di 23 anni; Enrico Fiore; Alessio Perrone, entrambi di 21; Matteo D’Amiano e Francesco Ianne, di 20, tutti di Veglie. I cinque giovani hanno risposto alle domande del gip fornendo la propria versione dei fatti.

Il gruppetto è stato bloccato da una pattuglia dei carabinieri della locale stazione. In occasione del controllo i militari hanno subito notato l’atteggiamento dei ragazzi oltre ad aver percepito il classico odore della marijuana; hanno così deciso di eseguire subito un controllo veicolare e personale che ha consentito di ritrovare 18 grammi di cocaina (occultati in un contenitore di plastica nera sotto al sedile passeggero dell’auto, al cui interno, dopo aver svitato una parte, era nascosta la droga) e 2 dosi di marijuana.

Le successive perquisizioni domiciliari invece avevano tutte esito positivo, poiché tutti e 5 i ragazzi possedevano varie dosi di marijuana e relativo materiale per confezionare la droga. Su disposizione del magistrato di turno, il sostituto procuratore Emilio Arnesano, i cinque amici sono finiti ai domiciliari e scarcerati nelle scorse ore. i giovani sono difesi dagli avvocati Michele Palazzo, Francesco Tobia Caputo e Luigi Rella.

F.Oli.